fbpx

5 cose da sapere (e fare) per la gestione della tua pagina social

Avere successo nella gestione della pagina social aziendale è una questione all’ordine del giorno. I social network infatti sono uno degli strumenti essenziali per un’azienda che vuole essere vicina ai propri clienti, ascoltarli e fidelizzarli, oltre che trovarne di nuovi. Proprio in questo risiede l’importanza di realizzare una gestione di social media marketing a tutto tondo. Per riuscire a vincere, però, bisogna giocare seguendo le regole del gioco, quindi occorre innanzitutto conoscerle. Se non si mastica la materia il rischio è che la gestione dei social aziendali risulti indigesta, quando invece potrebbe essere un piatto di portata delizioso.

5 cose da sapere per affrontare al meglio la gestione della tua pagina social

1) Target e obiettivo definito

Innanzitutto devi aver definito con chiarezza qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere con la tua comunicazione social e a chi ti vuoi rivolgere, ovvero qual è il tuo buyer persona.

In base a questi due fattori, infatti, è possibile delineare quali sono i canali più adatti alla tua attività.

L’importanza dei social network per le aziende è indubbia, spesso però l’errore più diffuso è quello di pensare di dover essere presenti ovunque, in ogni spazio che il web mette a disposizione. Se obiettivo e target invece sono ben definiti, saprai in quali social sono attivi i tuoi clienti, potenziali e attivi, e questo ti permetterà di rendere più efficace la gestione del tuoi account social aziendali.

Leggi anche questo articolo in cui ti spiego perché essere sui social oggi è FONDAMENTALE per un’azienda o un professionista.

2) Fare un piano editoriale

Avere successo nella gestione globale del social media marketing significa pubblicare e condividere contenuti di valore, che possano fornire uno spunto di riflessione o essere il punto d’inizio di una conversazione. Per fare ciò, non puoi svegliarti al mattino e aspettare che il post giusto ti cada in testa come la mela per Newton: occorre strategia e pianificazione.

Costruire un piano editoriale significa proprio pianificare una scaletta di contenuti e post da condividere nei vari social network nell’arco di 1-3 mesi. Per farlo occorre conoscere le basi dei vari social network, sapere quali contenuti vanno condivisi in quali piattaforme e sapere quali informazioni potrebbero interessare i tuoi visitatori.

Se ti iscrivi alla mia newsletter ricevi ogni mese il calendario marketing: un ottimo punto di partenza per impostare il tuo piano editoriale.

Un piano editoriale è necessario e imprescindibile se si parla di gestione social per aziende, ma la sua costruzione è frutto di un’analisi attenta e approfondita.

3) Pianificare campagne pubblicitarie (Facebook ads, Instagram ads)

Come il mare è pieno di pesci, così i social sono pieni di pagine aziendali. Farsi notare e aumentare la visibilità della propria pagina social è sempre più difficile, perché le diverse piattaforme ospitano migliaia di nuovi contenuti ogni giorno. Proprio per questo è bene destinare sempre una porzione di budget per la pianificazione di campagne pubblicitarie.

Ci sono due tipologie di campagne da poter integrare nella propria strategia:

  • Campagne ads per ampliare la visibilità dei post del piano editoriale. Si tratta di contenuti per cui hai speso risorse e tempo, sarebbe un vero spreco se poi non venissero visti.
  • Campagne ads per promuovere un tuo prodotto o servizio. Ad esempio su Facebook, accedendo al Business Manager, puoi realizzare delle vere e proprie campagne pubblicitarie ad obiettivo. Questa pratica richiede qualche conoscenza più approfondita per riuscire ad ottenere i risultati desiderati, impiegare bene il budget a disposizione e avere un ROI adeguato, ma niente che tu non possa imparare con un buon corso di social media marketing.

Se non ti senti ancora pronto a investire soldi, ecco alcune dritte per una buona gestione della tua pagina Facebook, a costo zero.

4) Monitorare le statistiche

Dopo aver sviluppato tante azioni e aver messo in campo le risorse adeguate è opportuno fermarsi ad analizzare le statistiche dei tuoi social aziendali. Questi dati ti sono utili, ad esempio, per capire quali sono gli orari migliori per pubblicare un post e qual è la tipologia di contenuti che il tuo pubblico predilige.

In realtà sarebbe una prassi da attuare in concomitanza con tutte le altre attività: mano a mano che pubblichi i contenuti dovresti osservare il loro andamento per capire se sono efficaci o se è opportuno cambiare rotta.

In ogni social network c’è una sezione che ti permette di analizzarne l’andamento, filtrando per tempo e tipologia di contenuti. La sezione apposita su Facebook, ad esempio, si chiama Facebook Insights, ed è bene saperla leggere e interpretare correttamente.

5) Curare la community

Uno dei lati positivi del web e della gestione delle pagine social in particolare è quello di aprire un canale di comunicazione con i propri clienti, o potenziali tali.

Non esiste business senza una community: pensa che alcuni nascono proprio dall’aver ascoltato le esigenze dei consumatori!

Una buona cura e gestione dei social per aziende deve prevedere il mantenimento e la fidelizzazione della propria community online. Gruppi di consumatori affezionati, se ben gestiti, possono diventare i portavoce della tua azienda.

Questa attività consiste nel rispondere e relazionarsi ogni giorno con i propri follower nei vari social network. Ascoltare le loro critiche e cogliere l’opportunità che ne possono derivare.

Ti è mai capitato di dover rispondere a dei commenti negativi? Quando si risponde a questo tipo di messaggi si deve tenere a mente che oltre dalla persona che l’ha scritto, la risposta verrà letta potenzialmente da migliaia di altri utenti, pertanto è doveroso porvi la massima attenzione.

Facendo attenzione a tutti questi aspetti riuscirai a mettere in atto una strategia di gestione dei social aziendali ben impostata. Per riuscire ad avere il quadro completo della situazione e assicurarti che i social media dell’azienda ottengano i risultati attesi occorre un’attenzione costante, che puoi delegare ad un esperto del settore.

Come ti ho detto all’inizio, però, masticare la materia può aiutarti a renderla meno indigesta, quindi prendi in considerazione l’idea di seguire un corso di Social Media Marketing per ottenere un’infarinatura generale sulla gestione della tua pagina social aziendale. In questo modo potrai approfondire tutti gli aspetti che ti interessano e comunicare al meglio con il tuo target.

Negli ultimi 4 anni ho formato più di 100 persone con lezioni di gruppo e one-to-one, di persona o via Skype: professionisti, freelance e imprenditori che volevano imparare a fare web marketing FATTO BENE. Presto condividerò tutte le mie conoscenze e competenze anche con te, con un percorso di lezioni online. Per conoscere di che si tratta ed essere avvisat* SUBITO appena le date dei corsi della BB Academy saranno confermate, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

 

Ti potrebbe piacere anche

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *